Ambiente, raddoppiano i costi di smaltimento dei rifiuti.

In Italia è soprattutto al SUD lo smaltimento dei rifiuti è al capolinea, è nessuno purtroppo se ne preoccupa, ho sentito proposte interessanti  molte sono piene di utopie senza proposte di uscita nell'immediato.

Il vero problema è adesso!!

Se passerà ancora molto tempo, le imprese si troveranno con maggiori costi rispetto al passato con veri problemi nella propria economia aziendale. 

Uno dei motivi del ritardo italiano sta nella scarsità di presenza di impianti di trattamento e smaltimento. Prendiamo il caso degli impianti di termovalorizzazione, grazie ai quali è possibile recuperare dai rifiuti importanti quantitativi di energia termica ed elettrica in parte rinnovabile. In Italia sono 49 sopratutto nel Nord e dovrebbero coprire il fabbisogno di 60 milioni di abitanti. In Francia ce ne sono 130 per 65 milioni, in Danimarca 31 per 7 milioni di abitanti. In Germania ce ne sono "solo" 70, ma con un potenziale di valorizzazione pari al quadruplo delle tonnellate del nostro sistema. 

Se in Italia non vogliamo i termovalorizzatori dobbiamo essere capaci di riutilizzare e valorizzare i rifiuti che produciamo, invece di smaltirli all'estero come oggi accade per molte Regioni d'Italia, con costi davvero insopportabili per i cittadini e imprese.

 

Leggi tutto...

DISCARICHE: NOVITA' PER I NUOVI CRITERI DI AMMISSIBILITA' DEI RIFIUTI

 

waste

Tra le modifiche al D.M. 27 settembre 2010, anche la sostituzione integrale dell’Allegato 3 «Campionamento e analisi dei rifiuti»

Novità per i criteri di criteri di ammissibilità dei rifiuti nelle discariche. E’ la conseguenza della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 settembre 2015, n. 211, del decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 24 giugno 2015, che modifica il D.M. 27 settembre 2010.

In estrema sintesi, le modifiche introdotte riguardano:

– l’elenco dei rifiuti inerti per i quali è consentito lo smaltimento in  discarica senza preventiva caratterizzazione;

– i limiti di accettabilità per i composti organici in discariche per rifiuti inerti;

– l’ammissione in impianti di discarica per rifiuti non pericolosi;

– le sottocategorie di discariche per rifiuti non pericolosi;

– gli impianti di discarica per rifiuti pericolosi.

Sostituito integralmente l’Allegato 3 «Campionamento e analisi dei rifiuti».

 

Leggi tutto...

Milleproroghe 24 dicembre 2014

La Presidenza del Consiglio comunica che:

 

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, mercoledì 24 dicembre 2014 alle ore 12.50, a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio.

 

*****

 

STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

 

In apertura del Consiglio dei Ministri, il Ministro per le Riforme costituzionali e i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, ha aggiornato il Governo sullo stato di attuazione del Programma.

 

Rispetto al precedente Consiglio dei Ministri del 12 dicembre vi sono 13 provvedimenti in meno da adottare. In particolare, il risultato attuativo conseguito con riferimento ai provvedimenti di legge approvati dai due precedenti Esecutivi (Letta e Monti) è il seguente: lo stock dei decreti da adottare è oggi pari a 383, con un dato di partenza di 889, “presi in carico” dal Governo il 22 febbraio scorso.

 

*****

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Сачак (Ламперия) http://www.emsien3.com/sachak от ЕМСИЕН-3
Дървени талпи http://www.emsien3.com/талпи от ЕМСИЕН-3

Log In

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?